Gli orsi camminano per le strade della Russia?

Gli orsi camminano per le strade della Russia?

Uno degli stereotipi più strani, ma allo stesso tempo più diffusi sulla Russia tra gli stranieri: gli orsi camminano per le strade delle città russe.

Infatti, prima, nei secoli XVI-XVIII, non era raro incontrare un orso per strada in tutte le principali città della Russia. Solo quelli non camminavano da soli, ma apparivano accompagnati da giovani intraprendenti che hanno esposto un orsacchiotto per il divertimento del popolo, e hanno raccolto i soldi dalla gente che voleva toccarlo e guardarlo ballare nel modo divertente.

Gli orsi camminano per le strade della Russia?

Un tempo c’erano così tanti orsi sulle strade che lo zar Alexei Mikhailovich aveva dovuto emettere un decreto che vietava questo tipo del divertimento. Ma il decreto non poteva fermare le persone intraprendenti che erano pronte a strumentalizzare la bestia. Gli orsi continuarono a camminare per le città della Russia fino alla guerra con Napoleone. A proposito, solo i francesi, che sono fuggiti dalle truppe russe, hanno portato questo stereotipo in Europa che gli orsi si muovano liberamente nelle strade delle città russe.

Ad oggi, qualsiasi apparizione di un predatore plantigrade negli insediamenti della Federazione Russa può sorprendere notevolmente i testimoni e, in alcuni casi, creare un pericolo mortale.

Uno dei casi più risonanti associati con gli orsi negli ultimi anni si è verificato nel centro commerciale «Podsolnykh» («Il Girasole»), che si trova nella città di Khabarovsk. Nella notte del 14 ottobre 2015, il predatore ha forato la porta del centro commerciale con la testa, è entrato di soppiatto nell’atrio e ha camminato tranquillamente tra i negozi. Di conseguenza, l’orso è stato colpito dalla polizia antisommossa (OMON) invece di farlo addormentare con i sonniferi. Fortunatamente, al momento dell’omicidio, l’orso era in una zona recintata che non poteva lasciare.

Ma il più spesso gli orsi appaiono in aree popolate in estate. Tutti gli esperti osservano che in estate l’orso è più attivo e può superare una distanza di diverse migliaia di chilometri in cerca di cibo. Approssimativamente fino al maggio o il giugno, a seconda della regione, gli orsi sono impegnati in vagabondaggio libero, distruggendo alberi marci per divertimento, e si nutrono principalmente di bacche. I ricercatori chiamano questo periodo post-covile. Ma in estate il predatore inizia ad ingrassare attivamente prima dell’inizio del freddo, cosa che lo induce ad intraprendere viaggi avventurosi attraverso le città della Russia.

Gli orsi camminano per le strade della Russia?

Il 4 giugno 2017 nella città di Vilyuchinsk, nel territorio della Kamchatka, è stato visto un grande orso che camminava lentamente per la città ed esaminava le auto parcheggiate. Sorprendentemente, il predatore non ha causato alcun danno materiale, nonostante le sue dimensioni e la casualità del movimento. I cacciatori, insieme alla polizia, riuscirono senza troppe difficoltà a scacciare l’ospite non invitato fuori città.

Più recentemente, l’11 giugno 2018, nel bel mezzo di una giornata nel centro della città di Pechora, nella Repubblica di Komi, i residenti locali hanno potuto osservare come un grande orso scappa da una pattuglia della polizia, circondato da sirene e luci lampeggianti. Il predatore si sentiva così imponente nella città che raggiunse l’edificio dell’amministrazione della città e camminò tranquillamente attorno, finché i testimoni non chiamarono la polizia.

Un divertente episodio si è verificato a dicembre dello stesso anno nella città di Snezhinsk, nella regione di Chelyabinsk. L’orso decise di andare in letargo proprio in città. Il caso è così atipico che ho dovuto discuterne a livello dell’amministrazione cittadina. Una commissione di emergenza fu convocata nella città di Snezhinsk, che decise di proteggere l’orso dormiente fino alla primavera. Esperti hanno posto trappole fotografiche, barriere speciali e pannelli informativi sulla tana improvvisata, costruita da un orso con materiali di scarto, e ha inserito informazioni su un orso che dormiva in questo luogo.

Nelle notizie televisive e sui vari portali Internet è possibile trovare materiale sugli orsi che letteralmente implorano il cibo dai conducenti sulle rotte della taiga. I plantigradi bloccano la strada alle macchine e si fermano accanto a loro finché l’autista o i suoi passeggeri non alimentano l’oste della taiga. I predatori più impavidi stanno cercando di spingere i loro volti e ottenere le loro zampe anteriori fuori dal finestrino della macchina, al fine di ottenere ciò per cui sono venuti.

Qualche volta questi mendicanti diventano affari di famiglia, e insieme a grandi individui cominciano ad arrivare i piccoli orsicelli, davanti alla simpatica goffaggine di cui gli automobilisti non possono resistere, dimenticando che devono affrontare uno dei predatori più pericolosi della Russia. Gli orsi vengono nutriti non solo con prodotti a base di carne, ma anche con ricotta, formaggi e persino caramelle al cioccolato.

Molti conducenti cercano di nutrire i orsicelli con le mani, ma come dimostra la pratica delle nostre regioni di taiga, questo non fa altro che esacerbare la situazione. Un grande predatore cresce presto dal cucciolo di orso nutrito, per cui l’uomo è stato associato al cibo leggero fin dall’infanzia. Questi orsi in seguito attaccano le auto, cercando di procurarsi il cibo con ogni mezzo possibile.

Riassumendo, va detto che lo stereotipo del fumetto sugli orsi sulle strade russe non è infondato. Come si dice nel famoso proverbio russo: «in ogni battuta c’è del vero». Al giorno d’oggi, non tutti possono incontrare un orso per strada. Ma la regolarità con cui le informazioni appaiono nei notiziari sulla prossima apparizione degli orsi nella città, suggerisce che l’orso non è davvero così vane nel folklore russo e divenne uno dei simboli della Russia.

Qui sotto potete vedere un ottimo video di alimentazione dalle mani di orsicelli selvatici: